{
{
{

MOVIMENTO 5 STELLE MASCALUCIA

{

Blog & News

{

Ultime notizie, news. articoli sul Movimento 5 Stelle di Mascalucia


facebook
twitter
gplus
youtube
16/05/2018, 17:01

area. isola, pedonale. centro storico



AREA-PEDONALE-PER--LA-RINASCITA-DEL-CENTRO-STORICO-


 Mascalucia riparte dal centro storico, area pedonale restituita ai cittadini, ai bambini ed alle attività produttive DOC.



Una  Comunità  vive  e si sviluppa  a partire  dalla  sua  "Agorà"   un   luogo  sociale dove si svolgono attività  ludiche e produttive,  e  soprattutto dove si incontrano e confrontano le persone, i ragazzi, i bambini  che costituiscono la   comunità stessa. 
La  nostra idea è che Mascalucia deve ripartire  dal centro storico e   noi cittadini ritrovare  una  Identità comunitaria  e  spazi per viverci.  

Quello che faremo  è trasformare in zona pedonale via Etnea, in un  perimetro che va tra Chiesa Madre e Chiesa San Vito, per puntare   alla riqualifica e rifunzionalizzazione  del  centro, attraverso  azioni descritte  nei  progetti   M5S  ovvero: 

Riqualificazione edilizia del "Paesaggio Urbano Storico"  come definito dall’UNESCO nel 2011.  Un  patrimonio  di Mascalucia e dei proprietari che desiderano  valorizzare  gli edifici,  non con atti di speculazione   ma attraverso l’innesto di attività produttive  che  crescono dentro l’organismo  edilizio e gli danno vita economica e sociale.
 
Locali e   percorsi enogastronomici  DOC  vocati  al  cibo  sano e sicuro,   bio  a filiera corta e km Zero.       

Eventi culturali  di musica, teatro  e  mostre di strada. 

@ Pub  musicali dove le band giovanili possano esprimersi  generando altra cultura ed una Free Zone  SIAE  per i giovani mascalucesi.  

@ Percorsi  pedonali  e ciclabili   anche di collegamento tra  scuola, casa, parcheggi, locali. 

@ Meeting point e partenza per  i percorsi storico-turistici   verso Mompilieri e  i parchi cittadini.

@ Punto di ritrovo e ristoro per  il cicloturismo locale ed internazionale di transito verso l’Etna.
 
@ Connessione pedonale con piazza Falcone Borsellino (riqualificata) per un nuovo   Mercatino  della Domenica  solo  Bio a Km zero. 

Il centro Storico, un luogo dove i cittadini di Mascalucia ritrovano il  "genius loci" della propria comunità,  gli spazi per passeggiare, andare in chiesa,   incontrarsi,  chiacchierare e  fare shopping di qualità sostenibile.   

Un luogo aperto ad intercettare e ricevere il  flusso  commerciale di  qualità  verso  le ambite mete di Nicolosi e l’Etna. 

Non è vero che siamo tutti uguali.  

Noi,  M5S,   faremo la differenza  per professionalità, serietà ed onestà.  Anzi, è il tuo voto che fa la differenza! 
Partecipa, scegli, cambia!


M5S  progetto Centri Storici 

#salernosindaco.


P.S. non ci siamo dimenticati di Massannunziata, leggete  l’intero progetto sui   "centri storici".
02/05/2018, 18:26



CHIUDIAMO-LA-MOSEMA.-ABBASSIAMO-LA-TARI.


 Il programma 5stelle porterà ad una riduzione della Tassa sui Rifiuti sempre più gravosa sui cittadini, perché maschera le inefficienze, i clientelismi, gli abusi di una classe politica capace di riciclare solo se stessa e che va spazzata via.





1. Mo.se.Ma: un carrozzone che grava sui cittadini 
Il M5S non è disposto a mantenere a spese deicittadini di Mascalucia un carrozzone dai costi spropositati, dai serviziscadenti e che opprime i cittadini per coprire i costi clientelari deipoliticanti di Mascalucia e della provincia di Catania. La Mo.Se.Magestisce la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti dal 1995 e, scaduta laconvenzione, è in continuo regime di proroga.

Questo è un metodo che favorisceil legame tra corruzione e cattiva gestione, e che più volte è stato postosotto indagine dall’ANAC. L’AutoritàNazionale Anticorruzione, difatti, da anni definisce la proroga tecnica come soluzioneeccezionale, solo per la necessità diassicurare il servizio. 

Da circa tre anni, per paura che la gestionesfuggisse al controllo dei politicanti, non è stato fatto alcun appaltopubblico, che avrebbe consentito ad altre imprese di offrire gli stessi servizia costi più competitivi e privi di una gestione appesantita da clientelismo efavori elettorali. Al contrario, la composizione azionaria della  Mosema, prima privata-pubblica, è stata mutataper rendere l’azienda completamente pubblica e trasformarla in una società "in house" che, tradotto in parolesemplici, significa: "affidamento del contratto plurimilionario senza alcunagara pubblica".


Se si compirà la trasformazione della Mo.Se.Ma insocietà in house , i politicantiattuali, che si riciclano sotto mentite spoglie, potranno continuare a metterele mani sul controllo clientelare del voto di Mascalucia, anzi, di "infettare"anche altri comuni  limitrofi, sotto laregia di politicanti regionali catanesi,che avranno modo di estendere il MODELLO MASCALUCIA anche al circondario: chicontrollerà la MOSEMA controllerà  ilCaporalato Politico dei voti di Mascalucia e dintorni, come la cronaca didiversi scandali nazionali e regionali relativi al legame tra voto di scambio esocietà partecipate e municipalizzate continuamente conferma. 
Il loro #obiettivocomune è dunque il controllo dellaMOSEMA e #illoropartitosichiama MOngibelloSErviziMAscalucia.    

2.Basta con assunzioni poco trasparenti e clientelari! 
La questione delle assunzioni Mo.se.Ma. è sottoosservazione da molti anni a causa della loro scarsa trasparenza. I regolamenti sulle assunzioni, che hanno subìto modifiche nel tempo,non hanno garantito nessuna procedura chiara e rendono oggi le assunzioni atempo determinato perfettamente controllabili da attori politici che possonoutilizzarle per i loro interessi elettorali. Mentre le assunzioni a tempo indeterminato sonosoggette a regole di selezione e trasparenza (così pare), quelle a tempo determinato(ovvero  oltre il 50% sul totale) siprestano ad essere effettuate con dubbie modalità, come si evince dall’art.11del vigente regolamento Mo.se.Ma. Quindi, campo aperto a promesse di assunzioni"PRECARIE" ai cittadini di Mascalucia o dei Comuni limitrofi in funzione delturno elettorale. Ecco perché Mo.se.Ma è un carrozzone che fa gola atutti i politicanti di lungo corso, che così possono "procurarsi voti"promettendo la luna  ai bisognosi  e  "sistemare"parenti e amici.    

3.A Mascalucia costi fuori controllo e aumento della TARI
Il Comune di Mascalucia ha costi della gestionerifiuti fuori controllo e quest’anno si aggiungerà un  buco di bilancio nei contidella Mo.se.Ma di circa 400.000 euro che porterà inevitabilmente ad un aumento della TARI.In seno al consiglio comunale nei mesi di marzo e aprile,dopo numerose sedute rinviate per mancanza di numero legale, la maggior partedei CONSIGLIERI USCENTI DELLA MAGGIORANZANON SI è PRESENTATA in aula  per evitare di approvare l’aumento. Così facendo,passato il termine di approvazione predisposto per Legge al 31 Marzo, laproposta di Delibera è stata successivamente ritirata, lasciando nelle mani dellaprossima amministrazione, la spinosa questione del necessario aumento delletasse.  QUESTIconsiglieri assenteisti e irresponsabili SONO GLI STESSI CHE SI STANNO RIPRESENTANDOCON  TANTA  FACCIA TOSTA conslogan su onestà, competenza e capacità, bla bla bla...Mo.se.MaBATTE CASSA e I CITTADINI DI MASCALUCIA PAGANO. BASTA! 

4.Menzione e menzogna.
La recente MENZIONE della Regione Siciliana al Comunedi Mascalucia e quindi alla Mo.se.Ma, tanto strombazzata dall’uscenteamministrazione, non è un premio, ma solo uno sprone che, a detta della Regione,deve servire a incoraggiare i Comuni nel miglioramento della raccolta. I Comuni veramente premiati sono stati quelli con unaraccolta differenziata stabilmente oltre il 65%; a seguire, quelli stabilmente oltreil 50%.  Mascalucia ha eccezionalmente raggiunto il 50% unasola volta nel giugno del 2017, rimanendo per tutti gli altri mesi con unamedia di circa il 40%. Nella classifica regionale generale il nostro comune,quindi, si colloca al 153° posto, poco sopra quei Comuni che, come Catania, nonriescono ancora, nonostante Direttive, Leggi, Ordinanze, Circolari e sanzioni,a disciplinare la raccolta e dove gli scandali fioriscono all’ordine del giorno.Quindi, brava Mascalucia, prima degli ultimi, con costi spropositati. Tantopagano i cittadini.

5.Che cosa fanno i comuni virtuosi 
Ci sono Comuni, invece, che hanno intrapreso lastrada virtuosa della gestione dei rifiuti, come quelli a noi vicini Belpasso eZafferana, che hanno ridotto la TARI (Tassa sui Rifiuti) a tutti i cittadini (conrisparmi tra 40 e 100 euro a famiglia), raggiungendo tassi di raccoltadifferenziata al 70%. Anche Misterbianco nel 2017 ha speso 780.000 euro inmeno, grazie al mancato conferimento in discarica e ai proventi del 58% diraccolta differenziata. Il risparmio è  stato in parte trasferito ai cittadino con lariduzione del 10% della tassa sui rifiuti e con la totale esenzione agliindigenti.Belpasso, il Comune a noi più simile per numero di abitanti (28.000), ma con unterritorio circa dieci volte più esteso, ha spese correnti per la gestione deirifiuti di 3.900.000 euro, oltre un milione in meno rispetto a Mascalucia,grazie alla scelta politica di appaltare il servizio attraverso una garapubblica con criteri di libero mercato.   

6.Che cosa faremo da amministrazione 5 stelle
A. Gara pubblica 
Indiremo una gara pubblica per l’aggiudicazionedella raccolta e gestione dei rifiuti.  Copriremo solamente il "periodo diemergenza" con un affido in house vincolatoad alcuni mesi.  

B. Stabilizzazione lavoratori
Nessuna macelleria sociale, ma adozione di CLAUSOLE DI SALVAGUARDIA per i lavoratori e regole chiare di assunzione giànel Bando di Gara.

C. Vendita azioni Mo.se.Ma
L’amministrazione  M5S avvierà laDISMISSIONE azionaria della MOSEMA o, in alternativa, la sua CHIUSURA. Icittadini di Mascalucia non saranno più costretti ad alimentare inciuci eclientelismo politico, addirittura caricandosene i costi. BASTA! 

D. Riduzione della TARI.
Il programma dell’amministrazione 5stelle con le suemisure, in particolare quelle relative alla Mo.se.Ma, porterà ad un’immediatariduzione dei costi, che si trasformerà in una RIDUZIONE DELLA TARI, la Tassasui Rifiuti sempre più gravosa sui cittadini, perché maschera le inefficienze,i clientelismi, gli abusi di una classe politica capace di riciclare solo sestessa e che va spazzata via.

#salernosindaco
#mascaluciabenessereinnovazione
15/04/2018, 16:12

Decoro,sicurezza,pulizia,strade,videocamere,polizia municipale



RIPRENDIAMOCI---DECORO-E-SICUREZZA
RIPRENDIAMOCI---DECORO-E-SICUREZZA


 L’ordine, la pulizia, la cura delle strade e dei luoghi pubblici sono il primo dovere di un’Amministrazione.




Viviamo in una situazione che definireindecorosa è davvero poco.

La mancanza di decoro è anche causa diretta diinsicurezza percepita e reale. 

L’ordine, la pulizia, la cura delle strade edei luoghi pubblici sono il primo dovere di un’Amministrazione che vuole essereal servizio dei cittadini. 

Per questo il nostro progetto sul Decoro esulla Sicurezza, che oggi presentiamo, è così ricco e articolato di azioni chespaziano dall’introduzione di nuove tecnologie, alla prevenzione sociale, dagliinterventi formativi, al nuovo ruolo della polizia municipale, dallamanutenzione, alla viabilità, all’estetica cittadina

Non  ci interessano politiche repressiveimprovvisate inefficaci e dall’esclusivo impatto mediatico.Nonci interessano  soluzione sbrigative e semplicistiche  per camuffare  i  "sintomi",  assai  più  che attenuare  o  risolvere le cause.Vogliamo andare a fondo nel problema e trasformare Mascalucia in una cittàvivibile dove, attraverso l’innovazione si possa sperimentare il benessere.Mentre altri che da anni siedono in consigliocomunale vi chiedono il voto tra strade sporche e caotiche, come se loro nonfossero responsabili del degrado in cui siamo, mentre continuano ad imbrattareil paese con i loro manifesti vuoti e spesso abusivi, 

NOI lavoriamo da tempoall’ideazione di azioni concrete che ridiano pulizia, ordine, decoro, bellezzae sicurezza a Mascalucia. Nel nostro viverequotidianamente il nostro paese "la sofferenza è fatta soprattuttodall’abitudine al brutto, una vitalità disperata che non riesce neanche più adavvertire la mancanza della bellezza". 

Dobbiamo dire basta a tutto ciò, perchécambiare si può. E se si può, si deve! Col vostro sostegno saremo in grado di realizzare punto per punto quelloche qui descriviamo.  Anche questo progetto è davvero un sogno di rinascitae di riscatto.   
Ora, un sogno, se lo si sogna da soli è solo un sogno, ma se lo si sognatutti insieme può diventare realtà.   
Dobbiamo liberare il nostro territorio e trasformarlo tutti insieme.   

Sappiamo che molti di Voi soffrono ricatti sociali, ma Vi invochiamo a rompere e a Non sprecate il Vostro voto il 10 giugno per il bene dei nostri figli, tutti.   

Lavoriamo insieme, facciamo ripartire il lavoro e il benessere, per una Mascalucia bella, moderna e libera!  Si può fare! Altri in Europa, in Italia, in Sicilia lo stanno già facendo.

Visita la pagina  dedicata ai Decoro e Sicurezza Urbani   

Visita il sito www.elezionimascalucia.it   per capire  come intendiamocambiare il volto della nostra Comunità.  


1244

ELEZIONIMASCALUCIA.IT @ All Right Reserved 2018 |  AMMINISTRATORE  SEBASTIANO CATANIA                  --                         email:     info@mascalucia5stelle.it

ALTRI POSTS IN EVIDENZA

AREA PEDONALE PER LA RINASCITA DEL CENTRO STORICO

16/05/2018, 17:01

AREA-PEDONALE-PER--LA-RINASCITA-DEL-CENTRO-STORICO-

Mascalucia riparte dal centro storico, area pedonale restituita ai cittadini, ai bambini ed alle attività produttive DOC.

CHIUDIAMO LA MOSEMA. ABBASSIAMO LA TARI.

02/05/2018, 18:26

CHIUDIAMO-LA-MOSEMA.-ABBASSIAMO-LA-TARI.

Il programma 5stelle porterà ad una riduzione della Tassa sui Rifiuti sempre più gravosa sui cittadini, perché maschera le inefficienze, i clientelismi, gli abusi di una classe politica capace di riciclare solo se stessa e che va spazzata via.

RIPRENDIAMOCI DECORO E SICUREZZA

15/04/2018, 16:12

RIPRENDIAMOCI---DECORO-E-SICUREZZARIPRENDIAMOCI---DECORO-E-SICUREZZA

L’ordine, la pulizia, la cura delle strade e dei luoghi pubblici sono il primo dovere di un’Amministrazione.

Create a website