{
{
{

MOVIMENTO 5 STELLE MASCALUCIA

{

Blog & News

{

Ultime notizie, news. articoli sul Movimento 5 Stelle di Mascalucia


facebook
twitter
gplus
youtube
07/06/2018, 21:17



ATTIVITA’-PRODUTTIVE--E-GIOVANI-


 Il Progetto di rilancio economico di Commercio, Edilizia, Imprese, Turismo, Professioni e soprattutto Giovani di Mascalucia






Uno dei cardini dei  Progetti M5S per Mascalucia è ilrisveglio delle Attività Produttive: commercio , edilizia, imprese e artigiani,professioni , operatori del turismo e indotto ad esso collegato. 
In un mondo che cambia anche il modo di fare produzione devereinventarsi, per trovare nuovi modi di rigenerarsi e svilupparsi . 
Noicrediamo che la sostenibilità e l’innovazione siano la strada maestra. 


Ma cosa vuol dire in pratica
Il nuovo paradigma organizzativo è quello di vedere tutte leattività come un ecosistema che si incentra attorno ad una strategia produttivasociale e istituzionale, che punta alla Qualità dei Servizi di prossimità , alTurismo Ecosostenibile, al Decoro e alla Sicurezza cittadini, allavalorizzazione del verde e delle attività sociali sportive come attrattore perportare a Mascalucia un turismo di prossimità catanese ed un turismo nazionalee internazionale di transito verso l’Etna e non solo. 

Occorrono: 
un PIANO TURISTICOCOMMERCIALE DEL CENTRO STORICO di MASCALUCIA, che diventerà isola pedonalee che farà ripartire attività commerciali e culturali incentivate al cibo Bio,a km Zero e filiera corta, eventi e mostre di pregio; 
il centro storico sarà  punto di incontro e partenza  per i percorsi culturali, turistici, sportivi, pedonali, ciclabili,della salute che attraversano i parchi-boschi di Mascalucia, valorizzandoli, eche si inerpicano sull’Etna . 

un PIANO  per la valorizzazione e la riqualifica delle BOTTEGHEDI PROSSIMITA’, i piccoli centri commerciali di quartiere di Corso San Vito,Via Regione Siciliana, Via Roma, San Rocco ecc. . 

un PIANO TURISTICOCOMMERCIALE per MASSANNUNZIATA , che parta dalla bonifica dello stato diabbandono e realizzi un cordone ombelicale con il centro storico di Mascaluciaper il collegamento del Parco Naturalistico e Parco archeologico-letterario e religiosodi Massannunziata .

Serve un’EDILIZIA SOSTENIBILEe INNOVATIVA che faccia rinascere un mercato destinato a soccombere, se continuasse a seguire la via del consumo di suolo o l’abusivismo. Bisogna bloccare lescelte della vecchia amministrazione, che, se realizzate in continuità  conl’adozione del nuovo PRG, determineranno l’assalto spietato alle ultime areeverdi e ai boschi del territorio: un progetto di  PRG senza senso in un mercatoche boccia a tutti il livelli  il consumo di territorio. 

Noi vogliamo una RIGENERAZIONE dei CENTRI STORICI DIMASCALUCIA E MASSANNUNZIATA che valorizzi il PATRIMONIO e il TESSUTO STORICO:il Paesaggio Urbano Storico, come definito dall’UNESCO, e non il singoloedificio o palazzetto destinato al piccolo cabotaggio speculativo. 
Serve un’edilizia che adotti le pratiche delle Casaclima dellaProvincia Regionale di Bolzano e del Trentino o della Case Passive Passivhaus, edifici a Zero Energy  o, non ultimi,  gli edifici ad energiapositiva,  che con le energie rinnovabili AZZERANO i COSTI di gestione delle ns. case ;  migliaia di edifici costruiti nei climi più disparati e che consegnanocase confortevoli, salutari e dall’efficienza energetica senza confronti con impatto di CO2 ZERO: questa è la Sostenibilità, questa è l’Innovazione. 

Valorizzare il capitale innovativo dei GIOVANI nel settore delle ARTI, della CULTURA, del TURISMO edell’INNOVAZIONE TECNOLOGICA. 
Incentivare e coltivare in un INCUBATORE COMUNALE  nuove iniziative e START UP che forniscano la freschezza e la creativitànecessarie al nuovo ecosistema economico di Mascalucia.   

PARTIREMO con il RISANARE  i  danni e l’incuria nella quale Mascalucialangue:  Strade, Traffico, Rifiuti, Periferie, Sicurezza. 
Ma abbiamo il doveredi RI-PENSARE il FUTURO della nostra COMUNITA’ e con i nostri, PROGETTI intendiamofarlo, con una Politica dalla P maiuscola, con un candidato sindaco e candidaticonsiglieri onesti e capaci, con assessori e tecnici onesti e competenti. 
Ilnostro impegno è per tutti:  cittadini,donne, uomini, bimbi, giovani, anziani, disabili, lavoratori, precari, disoccupati, perchéanche a Mascalucia ci sia un governo del CAMBIAMENTO che restituisca a tutti ladignità e la bellezza del vivere civile. 

#salernosindaco 


P.S. Ecco che cosa succederà se il nuovo PRG venisse approvato dalla nuova Amministrazione e dal Consiglio Comunale di Mascalucia.   

CENTRO STORICO: 
Applicherebbero  la  L.R.13/2015 (invece della L.R. 71/78), ovverouna classificazione puntuale del singolo edificio sulla base di parametri dipregio o non pregio alquanto discutibili (e forse anche soggettivi) perdeciderne l’abbattimento e ricostruzione senza alcun vincolo storico serio. 
Leggi  cosa abbiamo espresso in  nel blog CENTRI STORICI RIUSO e RIGENERAZIONE  


NUOVO PRG 
Sancirebbe la nascita del "Mercato finanziario edile", una sortadi "Borsa dei Titoli Edilizi",  che da un lotto di terreno si comprano e si spostanosu un altro lotto di terreno con regole di perequazione e specifiche tutte dadefinire....Nascerebbe il "parco urbano" e le "aree risorsa turistiche",parole eleganti  ma che significano 1.700.000 mq di aree verdi che diventano edificabilie di cui 244.000 mq di patrimonio e territorio boschivo di Monte Ceraulo, MonteMompileri e Parco Manenti. 
Predire il disastro ambientale, sociale ed economico di talePRG, basato su consumo di suolo, è facile sulla base delle indicazioni tecnico-politico-socialidi tanti istituti di ricerca. 
Un disastro che non permetterà ovviamente alle dubbie buone intenzioni  il rilancioeconomico  di realizzare la speranza illusoria di ripercorrere le vicendeedili che hanno fatto Mascalucia una città fiorente di... cemento.

Fermiamoli etrasformiamo Mascalucia in una città del benessere, dell’innovazione, che simetta in sintonia con le più moderne tendenze dell’economia sostenibile, quelleche creano vera ricchezza condivisa.
07/06/2018, 11:40



IL-MIGLIOR-CANILE-E’-QUELLO-VUOTO---Anche--per-le-casse-del-comune.


 Il costante impegno M5S per gli amici dell’uomo, per la cura degli animali di affezione e per la risoluzione del problema del randagismo




Il nostro interesse verso la questione del randagismo e della tutela degli animali non è mai cessato. In questi anni ci siamo costantemente occupati di presentare all’amministrazione proposte, progetti ed idee per introdurre nel nostro Comune le soluzioni più adeguate, ma quasi sempre siamo rimasti inascoltati. 
Lo scarso interesse e l’incapacità di gestire la questione del randagismo da parte dell’amministrazione e dei consiglieri di maggioranza uscenti, non ha portato a nessun passo avanti. 

Non ci sono miracoli da fare, basta prendere seriamente la questione. 
Vogliamo dedicare notevole interesse ai cani randagi sul territorio, la cui gestione non può più essere principalmente sottoposta alla detenzione nei ricoveri privati.
Una politica competente e sensibile sa che nessun cane può essere felice se detenuto a vita all’interno di un canile. La finalità del rifugio sanitario infatti è quello di accogliere un cane per il tempo strettamente necessario alle cure ed è impensabile che invece debba vivere la sua esistenza, a spese della collettività, rinchiuso in una gabbia. 

Per riuscire ad applicare una giusta politica gestionale, occorre agire in sinergia con tutte le forze attive del territorio e svuotare gradualmente i ricoveri che oggi accolgono centinaia di cani a spese del Comune e lasciando il resto dei cani randagi nel territorio, senza nessun tipo di supporto e controllo. 
Su questo punto la nostra amministrazione garantirà sgravi fiscali e consistenti bonus premiali (€ 500-600 annui) per chi deciderà di adottare i cani, abbattendo la quota dei residenti nel canile privato (che costa un’enormità, oltre 160.000 euro annui!) e avviando un rapporto di stretta collaborazione tra cittadini e amministrazione anche su questo tema.
Un’attenta pianificazione delle sterilizzazioni necessarie per arginare la proliferazione dei randagi, in accordo con gli enti preposti e le associazioni che operano localmente è il primo passo da intraprendere seriamente attraverso la razionalizzazione della spesa necessaria a risolvere una volta per tutte il problema.

L’Area sgambamento cani che si trova all’interno del Parco Manenti, realizzata diversi anni fa anche su proposta del M5S, che protocollò al Comune il progetto e il regolamento per l’utilizzo, è stata il più delle volte inutilizzabile a causa della noncuranza e della mancata manutenzione. Occorre mantenere sempre fruibile e pulita l’area perché possa divenire un’area di riferimento per lo sgambettamento dei nostri cani ed individuare nuove aree all’interno del territorio di Mascalucia.

Il Regolamento per la tutela ed il benessere degli animali in città e per una migliore convivenza con la collettività umana, ideato dalla Consigliera Comunale Agata Montesanto insieme alla commissione consiliare di appartenenza, è stato studiato e messo a punto con diverse associazioni per la difesa degli animali. 
E’ un testo di 61 articoli che prende posizioni ben nette su tutti gli aspetti del rapporto uomo-animale.

La chiarezza sugli obblighi per chi detiene animali d’affezione e sui divieti sanzionabili, l’obbligo di soccorso in caso di incidenti con animali coinvolti, l’introduzione della Pet Therapy anche all’interno delle case di cura, la destinazione di cibo dalle eccedenze alimentari a chi si occupa degli animali, la promozione e lo sviluppo dell’associazionismo animalista nel territorio, l’introduzione della regolamentazione per i cani liberi accuditi, come l’introduzione della regolamentazione per i gatti liberi e le colonie feline sono solo alcune delle iniziative che la nostra amministrazione si occuperà di concretizzare, mettendo in pratica le norme del regolamento fino ad ora parcheggiato per mancanza di un vero interesse. 

E’ inoltre naturale cominciare a lavorare verso una sensibilità collettiva per il benessere nel rapporto tra uomo e animale già dalle scuole, introducendo principi di rispetto e cura e normalità della loro presenza tra le persone in tutto il loro ciclo vitale, dalla nascita alla morte. 
La nostra amministrazione, inoltre, provvederà alla costituzione di luoghi autorizzati alla sepoltura del proprio animale di affezione.

La ricostituzione di un sano rapporto tra uomo e animale rientra nel più generale riequilibrio del rapporto dell’uomo con la natura. Un’amministrazione che rispetta la natura e gli animali è un’amministrazione che vuole il bene di tutti.

#salernosindaco
24/05/2018, 11:57



La-Linea-307--costa--90.000€--ai-cittadini


 Occorre una mobilità integrata a costi sostenibili per i cittadini e servizi utili ed efficienti.



Laframmentazione territoriale costringe icittadini di Mascalucia a muoversi con mezzi propri e in particolare gli anziani e i diversamente abili a scontrarsi con l’ASSENZA di SERVIZI efficienti ed economicamente sostenibili. 

Il centro cittadino è spesso nel caos, con autoin doppia fila; le piccole aree commerciali di quartiere sono abbandonate; la giungla del traffico di ingresso ed uscita dalle scuole rallenta la circolazione nelle ore di punta; non c’è nessuna vera sorveglianza sul traffico e di certo non ci guadagna la nostra salute né la tasca con tempo e carburante sprecati e  CO2  a volontà.

Per ilM5S  affrontare la  pianificazione della mobilità  significa  averchiaro il seguente quadro.   

Sulla MOBILITA’ dell’AREA METROPOLITANAche coinvolge  gli spostamenti verso Catania e i paesi limitrofi, l’amministrazione uscente e i suoi consiglieri di maggioranza finora  hanno avuto  un  approccio  deltutto improvvisato e antieconomico.    

La convenzione AMT per ilservizio della Linea  307 appare utile, ma sicuramente INEFFICIENTE e soprattutto ANTIECONOMICA: il comune di Mascalucia  paga  fatture per  circa  90.000  Euro alla società AMT e i cittadini pagano ugualmente il biglietto. 
In campagnaelettorale volano promesse dipotenziamento della linea, senza dire che tale pseudo potenziamento lo  pagherebbero di nuovo  i cittadini controla totale  insostenibilità economica.

Il M5S intende lavorare per un  Piano della Mobilità Sostenibile Metropolitana che preveda  di organizzare iltrasporto pubblico metropolitano attraverso un’intesa tra  le società che si occupano di trasporto quali  AST, FCE, AMT, RFI...

Bisogna giungere ad una gestione integrata e modale (come le "normali"  città europee o italiane, ad esempio Torino)  e  cheeviti le sovrapposizioni di linee: AST  edAMT  fanno la stessa  cosa  ma  senza pianificazione.  

Occorre puntare ad una  mobilità  metropolitana con un solo abbonamento (annuale,  mensile o settimanale) per accedere a tutti  i servizi  di linea pubblici  con  anelli tariffari in base alla distanza dall’area del centro urbano (U)  e delle varie aree  suburbane.     
Occorre dare sostegno ai progetti di trasporto su ferro economicamente fattibili e sostenibili.  Il progetto monorotaia Etna Rail  si  è arenato, poiché l’autoritàsugli appalti  ha vietato il  project financing con partecipazione pubblica superioreal  30%, al fine di evitare  giustamente  che i cittadini  paghino il costo maggiore dell’investimento  e poi  siano le sole società private  a goderne gliutili  ed il controllo.    

Bisogna andare verso l’apertura di  punti di car sharing (vedi Enjoy)  con convenzioni trasparenti e possibilmente con auto elettriche.     

Altraquestione è la MOBILITA’ LOCALE  il problema degli spostamenti  verso  il  centro cittadino e i piccoli centri commerciali diquartiere deve essere affrontato con azioni sostenibili e innovative.   

Riteniamo che debbano  essere eliminati gli spostamenti inutiliverso gli uffici e i servizi comunali  attraverso adozione ed implementazione seria delPiano Nazionale Agenda Digitale che con la carta digitale e la firma digitale permetterà di  accedere a servizi on line dal PC di casa, come le certificazioni, il protocollo  etc.  Lo facciamo tutti i giorni con le banche e con i nostri soldi, perché non dovrebbe essere possibile con il Comune?

L’AreaPedonale nel centro storico, oltre a favorire nuovi  servizi commerciali innovativi, diventa il baricentro di percorsi  sicuri,  pedonali e ciclabili  (con  bike sharing), con  aree parcheggi  riqualificate e funzionali a delle nuove  ZTL zone a traffico limitato e Zone 30.  

Occorre istituire un servizio di Mobilità  Comunale  a chiamata attraverso  un Taxi  a tariffe convenzionate e l’utilizzo  anche  dei  bus  scolastici.  

La sicurezza  nella mobilità va potenziata attraverso  unosservatorio  pubblico  comunale che renda noti i dati relativi agli incidenti. 

I Percorsi  decorosi e sicuri  permetteranno  a un anziano o una mamma con passeggino o un diversamente abile di potersi muovere senzabarriere e pericoli. 

Nonultimo, occorre sensibilizzare la cittadinanza attraverso un periodo di "rieducazione" cittadina, che vada dalla Tolleranza 1   alla Tolleranza zero  nell’applicazione delle regole delcodice stradale e della buona educazione. A questo scopo la Polizia Municipale deve essere presente sul territorio.  

Questo è ilnostro piano sulla mobilità  per Mascalucia:   Sicurezza, Decoro, Educazione, Salute.

Se dopo averconfrontato  il nostro progetto con quello deglialtri candidati  a sindaco  e candidati consiglieri  lo ritieni credibile, ricordalo il 10 Giugno. 

Noi abbiamole competenze e l’onestà per realizzarlo. 

#salernosindaco




1344

ELEZIONIMASCALUCIA.IT @ All Right Reserved 2018 |  AMMINISTRATORE  SEBASTIANO CATANIA                  --                         email:     info@mascalucia5stelle.it

ALTRI POSTS IN EVIDENZA

ATTIVITA’ PRODUTTIVE E GIOVANI

07/06/2018, 21:17

ATTIVITA’-PRODUTTIVE--E-GIOVANI-

Il Progetto di rilancio economico di Commercio, Edilizia, Imprese, Turismo, Professioni e soprattutto Giovani di Mascalucia

IL MIGLIOR CANILE E’ QUELLO VUOTO - Anche per le casse del comune.

07/06/2018, 11:40

IL-MIGLIOR-CANILE-E’-QUELLO-VUOTO---Anche--per-le-casse-del-comune.

Il costante impegno M5S per gli amici dell’uomo, per la cura degli animali di affezione e per la risoluzione del problema del randagismo

La Linea 307 costa 90.000€ ai cittadini

24/05/2018, 11:57

La-Linea-307--costa--90.000€--ai-cittadini

Occorre una mobilità integrata a costi sostenibili per i cittadini e servizi utili ed efficienti.

Create a website